Garanzie e prestiti statali: regole più facili e liquidità per tutti anti crisi da Covid-19

La liquidità per le imprese e privati, necessaria per non farle fallire in una fase di blocco delle attività per frenare la diffusione del coronavirus, è stata agevolata dal governo con i meccanismi previsti nel decreto Cura Italia del 17 marzo. E lo stesso decreto lo prevede.

Il Cura Italia estende la copertura del Fondo centrale di garanzia Pmi ai prestiti fino a 5 milioni (prima era 2,5 milioni), introduce una moratoria straordinaria sui finanziamenti e concede una garanzia di Stato attraverso la Cdp alle imprese (non solo Pmi) dei settori colpiti dalla crisi con 500 milioni di euro che possono coprire fino a 10 miliardi di nuova finanza.  In particolare, le garanzie sono a prima richiesta, il tasso di copertura è al 90% e i potenziali beneficiari sono tutte le imprese, di ogni settore e dimensione e i privati cittadini».  CLICCA QUI E RICHIEDI

Per ottenere un prestito da 10000 euro per finanziare i tuoi progetti, puoi richiedere un prestito personale da rimborsare ratealmente.

Tu stesso puoi scegliere la durata e quindi l’importo della rata mensile che dovrai pagare. 10000 euro è una somma considerabile come un piccolo prestito, una soglia inclusa in tante carte di pagamento del tipo premium, e in molte aperture di credito garantito.

Pertanto, se si tratta di chiedere un prestito 10000 euro vi è l’imbarazzo della scelta. Questo è vero anche considerando che la somma è pienamente inclusa tra le varie categorie dove viene strutturata l’offerta dei finanziamenti personali e, in tanti casi, anche dei prestiti finalizzati.

Come fare per ottenere il miglior prestito? A chi rivolgersi, e quali sono i requisiti per accedere al credito? Nei prossimi paragrafi riceverai tutte le informazioni che ti occorrono per avere un quadro più chiaro sull’argomento, comprensivo di simulazioni finanziamenti. Iniziamo subito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.