Coronavirus: stop a bollette, tasse e mutui. Ecco come fare

In questi giorni di quarantena forzata nelle nostre case a causa del coronavirus una cosa è certa: i nostri consumi di acqua, luce e gas aumenteranno e, molto probabilmente, le prossime fatture che conteggeranno i consumi di questo periodo saranno, di conseguenza, più “pesanti”.

CLICCA QUI E SOSPENDI BOLLETTE

sono sospesi
– i versamenti in scadenza nel periodo compreso dal 23 febbraio al 30 settembre relativi a cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione, avvisi di addebito emessi dagli enti previdenziali ed assicurativi, atti di accertamento esecutivi emessi dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, atti di accertamento esecutivi emessi dagli enti locali sia per le entrate tributarie che per quelle patrimoniali, “rottamazione-ter”, “saldo e stralcio”. La scadenza è prorogata al 31 ottobre 2020.
– il pagamento delle bollette di acqua, gas ed energia elettrica, fino al 30 settembre, con la previsione dell’eventuale rateizzazione delle bollette una volta terminato il periodo di sospensione.
– il versamento, per 12 mesi, dei ratei dei mutui agevolati concessi da Invitalia alle imprese e il pagamento dei diritti camerali.
– l’estensione della sospensione dei termini per adempimenti e pagamenti, già prevista dal decreto ministeriale dello scorso 24 febbraio, anche ai contribuenti che risiedono al di fuori della “zona rossa” ma si avvalgono di intermediari che vi sono ubicati.
– la sospensione del pagamento dei ratei dei mutui per immobili residenziali per i lavoratori che subiscano la sospensione dal lavoro o la riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni.

 

CLICCA QUI E SOSPENDI BOLLETTE

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.