Nuovo Dpcm: Conte illustra le nuove misure a Camera e Senato

Alla luce dell’aumento dei nuovi contagi da coronavirus il governo si sta apprestando a firmare un nuovo dpcm contenente misure più stringenti: prima di vararlo il Premier Conte lo illustrerà a Camera e Senato nella giornata di lunedì 2 novembre 2020.

Dpcm: Conte parla a Camera e Senato

Le comunicazioni del Presidente del Consiglio sono fissate alla Camera per le 12 e al Senato per le 17 dopo il nuovo vertice con le amministrazioni regionali previsto in mattinata. In seguito ci sarà la votazione da parte di deputati e senatori sulle risoluzioni della maggioranza e dell’opposizione. Secondo quanto trapelato i partiti di centrodestra sarebbero intenzionati a presentare un documento unitario.

I lavori in Parlamento dovrebbero finire intorno alle 20 e il nuovo decreto potrebbe essere firmato o in serata o nella giornata di domani.

Come di consueto non è escluso che il Premier presenti i nuovi provvedimenti in una conferenza stampa. Tra questi, ancora passibili di modifica dopo il nuovo confronto con le Regioni, ci sarebbero:

  • la chiusura dei confini regionali
  • la chiusura dei centri commerciali nel weekend
  • un coprifuoco nazionale da far scattare alle 18 o alle 21
  • lo stop ai corner giochi nei bar e nelle tabaccherie.

Inoltre nelle regioni più a rischio, tra cui Lombardia Piemonte e Calabria, si sta ipotizzando la chiusura di bar e ristoranti anche a pranzo nonché delle attività commerciali e per la cura alla persona (salvo farmacie, parafarmacie e alimentari), dei musei e dei distributori automatici. La didattica a distanza potrebbe poi essere estesa anche agli studenti di seconda e terza media. Spetterebbe poi ai singoli governatori istituire eventuali lockdown nelle zone considerate più a rischio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.